Presentazione
 
La scelta di un nome troppo lungo (imestieridelcuoioedellapelle) più che una scelta è stata una necessità dettata dalla convinzione che le parole cuoio e pelle sono legate al concetto di mestiere.
Mestiere è un’arte meccanica, fisica, manuale che si esercita per produrre un manufatto, una merce per ricavarne un profitto; è un esercizio manuale di una attività lavorativa, come detto, frutto di un’esperienza pratica.
La parola mestiere evoca il concetto di competenza, di corporazione, di attività  professionale.
Mestiere della pelle = trasformare una pelle grezza in una conservata,conciata e in pergamena.
Mestiere del cuoio  = lavorare una pelle conciata per produrre manufatti,  oggetti, merci.
Mestiere della pergamena = trasformare una pelle grezza in pergamena, e poi questa in supporti scrittori, in rilegature, in strumenti musicali (tamburi).
Il Medioevo, contrariamente a quello che si crede, è stato un periodo storico ricco di attività artistiche. Mentre in Italia operavano Leonardo da Vinci(1452-1519), Luca Paciòli ( 1445-1517) e Piero della Francesca (1616 ca-1492), quasi nello stesso periodo in Germania c’erano Abrecth Dürer (1471-1528), Jost Amman (1539-1591) e Hans Sachs (1494-1576).
Dürer e Amman sono stati i più grandi incisori della storia dell’ arte. Dürer è stato l’inventore dell’acquaforte. Amman invece è considerato il più grande incisore in legno e in rame, oltre che disegnatore, intagliatore e pittore.
Seguendo il menu del sito verranno descritti i seguenti argomenti con autori e relative opere.
Il link “curriculum vitae” conterrà anche una breve presentazione del sito.
Tre link verranno dedicati ai libri su argomenti conciari. Si inizierà con
“I miei libri”; “Gli introvabili” conterranno le riproduzioni delle copertine di opere rare e introvabili nella storia del cuoio. Mentre la sezione  “I libri degli altri”, titolo di un libro di Italo Calvino, tratterrà tutti i libri in circolazione.
La sezione dal titolo “I nomi del cuoio” oltre a elencare i nomi del cuoio, della pelle e della pelliccia in parecchie lingue, verrà di seguito completata dalle Etimologie Conciarie, e da uno studio dell’ing. Bernard Sol, conciatore e imprenditore francese.
Una sezione è dedicata alle Scuole Conciarie, ai Musei del Cuoio e alle Associazioni.
Verrà poi analizzata l’opera dell’astronomo e matematico “Joseph Jerôme La Lande”, autore di ben sei volumi sull’arte di fabbricare il cuoio ed un volume sull’arte di fabbricare la Pergamena.
Una parte del sito verrà dedicata ad illustrare l’opera “Das Ständebuch” di Jost Amman e Hans Sachs, con nove xilografie sui mestieri del cuoio e della pergamena.
Si illustrerà poi la figura di “Francesco Griselini”, autore del “Dizionario delle arti e de’ mestieri”, dal quale verranno estratte le voci riguarganti i mestieri della pellle e del cuoio.
Nella sezione intitolata “Iconografia conciaria” verranno riproposte figure che riguardano la storia del cuoio e dell’arte conciaria (dai loghi delle vecchie concerie, ad immagini riguardanti il cuoio, et coetera ).
Una sezione è dedicata alla figura e all’opera del “Prof. G.A.Bravo”, esimio studioso del cuoio e dell’arte conciaria, oltre che chimico del cuoio.
Nella sezione “Studiosi del cuoio” verranno tracciate brevi biografie di studiosi del cuoio e dell’arte conciaria come Giacinto Baldracco, Vittorio Casaburi, Ettore Andreis, Bice Avenati Bassi, Enrico Simoncini, Rino Airoldi, Anna Maria Nada Petrone, Fernando Zampiva et alii.
La sezione dal nome “Le conce” sarà dedicata alle definizioni delle operazioni conciarie, cioè quelle che trasformano una pelle grezza, conservata in pelle conciata e in cuoio, oltre ad una breve descrizione delle macchine conciarie.
Ed infine la sezione “L’albero dei tannini” tratterà quelle sostanze vegetali concianti, che danno un cuoio morbido e profumato.